La pancia non c’è più con l’addominoplastica

Pancia in dentro, petto in fuori.
Si avvicina l’estate e la pancia comincia sempre più a farsi sentire, anzi, a farsi vedere!
Nascosta sotto comodi abiti durante l’inverno, fa la sua triste comparsa via via che gli abiti diventano più leggeri e succinti.
E allora via con le diete, i massaggi, la palestra e vai con gli addominali.

Vuoi per la pigrizia di anni, o per problemi di cuscinetti resistenti ad ogni dieta ed esercizio fisico, o per problemi di pelle rilasciata dopo una gravidanza, alcune pancette ‘in disordine’ , nonostante tutti gli sforzi possibili, continuano a far bella mostra di sé.

Che fare allora? Tutti dal Chirurgo Plastico.

“Non c’è periodo dell’anno come questo”, in cui arrivano pazienti che chiedono quasi esclusivamente la correzione di difetti dell’addome, ed il problema è spesso far capire a queste persone, uomini e donne, che il 90 per cento dei loro problemi di pancia sarebbero risolvibili con dieta ed esercizio fisico, ma, ovviamente, non ‘last minute’, cioè all’ultimo momento.

A nulla però servono diete ed esercizio fisico nei casi in cui la parete muscolare sia notevolmente diastasata (allentata), generalmente in seguito a gravidanze o a importanti perdite di peso, e sia presente un rilasciamento cutaneo sia sovra che sotto ombelicale, o nei casi di accumuli adiposi localizzati resistenti sia alle diete più rigide che all’esercizio fisico intenso.