Ipertrofia delle piccole labbra

La ipertrofia delle piccole labbra è una malformazione congenita dei genitali esterni, ben conosciuta e piuttosto frequente.

Questa malformazione, oltre a creare importanti problemi estetici e psicologici, soprattutto nel rapporto di coppia, può a volte causare irritazione cronica locale, infezioni batteriche e micosi ricorrenti.
Negli ultimi anni si è data maggiore attenzione a questa problematica, nell’ambito della Chirurgia Estetica, per ideare e sviluppare tecniche chirurgiche conservative rispetto alla normale anatomia e fisiologia di questa parte del corpo femminile.

L’intervento chirurgico di riduzione delle piccole labbra ha la durata di un’ora circa, è risolutivo e dà molta soddisfazione alle pazienti.
Si esegue in anestesia generale o in anestesia locale con sedazione, in regime di day hospital.
I piccoli punti di sutura non danno alcun fastidio, e già dal giorno successivo all’intervento si possono riprendere le normali attività lavorative.

Consiglio di affidarsi ad esperti, specialisti in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (www.sicpre.org) o a specialisti in ginecologia, che operino in strutture qualificate e alla presenza di un anestesista.