Nuovi antietà:lifting meccanico, zuccheri, onde radio

(ANSA) – ROMA, 25 GEN; Per la prima volta l’America guarda all’Europa. Il vecchio continente, in piena crisi globale, detta le nuove tendenze antirughe e ringiovanenti.

Se l’America ha imposto costosi canoni estetici scolpiti dai bisturi, l’Europa rilancia con la messa a punto di macchinari alternativi che non scolpiscono ma addolciscono, non esaltano i lineamenti in modo evidente ma danno turgore e tonicità con poca spesa. n tutti i paesi europei la chirurgia plastica abbraccia una nicchia di persone mentre cresce l’interesse per trattamenti alternativi, da fare nel tempo, che regalano giovinezza in modo naturale.

Si tratta di nuove terapie antirughe che costano soprattutto molto meno di un lifting o una blefaroplastica o di un innesto del proprio grasso spiega Marco Gasparotti, chirurgo plastico rinomato per liposculture e lifting ad opera d’arte che ora sposa le nuove risposte estetiche piu’ economiche. Nuovi macchinari per radiofrequenza danno risultati sovrapponibili ad un minilifting, specifiche apparecchiature che veicolano carnitina, collagene, zuccheri ed elastina prendono il posto delle camere operatorie per risultati sovrapponibili precisa lo specialista che ha fiutato il cambiamento o forse la crisi profonda che attanaglia l’Italia e ha appena aperto un centro di medicina estetica nella capitale (Estetica 54) dotato dei nuovi macchinari e di trattamenti biorivitalizzanti a base di mannitolo, zucchero naturale.

Non gonfiano i lineamenti al contrario dei filler e degli innesti sottocutanei, ma danno esclusivamente nuovo turgore ai tessuti precisa l’esperto che, entro questa primavera esporterà i nuovi metodi a Miami, in Florida, per inaugurare un centro identico a quello romano.

Articolo Ansa Originale