Coprire le cicatrici


Gent. Prof. Gasparotti, mi chiamo Mara e chiedo il suo prezioso consiglio per mia figlia, che nel mese di ottobre ha subito un intervento al braccio a causa di un incidente. Ancora oggi è visibile una brutta cicatrice, che soprattutto ora con l’avvento della bella stagione, le crea molti problemi a livello estetico. Come si può far sparire questa cicatrice, servono delle creme specifiche o occorre un vero e proprio intervento chirurgico?

Cara Signora Mara, la cicatrice sul braccio residua all’intervento che sua figlia ha fatto nel mese di ottobre deve ancora ‘assestarsi’, potrebbe dunque schiarirsi e migliorare nei prossimi due o tre mesi. Il consiglio che posso darle è quello di farla visitare da un chirurgo plastico o da un dermatologo, oppure se preferisce può intanto mandarmi una fotografia per e mail, così posso valutare l’entità del danno. Non posso prescriverle
delle pomate al cortisone senza aver visto la cicatrice, o dei gel al silicone da applicare, senza sapere come sta andando la cicatrizzazione.

Probabilmente non c’è proprio bisogno di niente, o, diversamente, bisogna pensare ad un intervento per poterla migliorare e in questo caso va fatto quando la cicatrice è definitiva, dunque generalmente almeno dopo 6 mesi dall’ intervento precedente.

E’ un intervento che si esegue in anestesia locale, non prevede ricovero e la ragazza può riprendere immediatamente le sue normali attività, prestando attenzione nei movimenti ed evitando attività fisica col braccio almeno nelle prime 3 settimane, per consentire una cicatrizzazione ottimale.I punti di sutura vengono rimossi ad 8/10 giorni dall’intervento e il braccio tornerà come prima.

Leggi l’articolo completo