Un seno su misura, protesi diverse per forma e grandezza.

Scegliere di avere un seno non solo nuovo, ma anche personalizzato, grazie ad un’incredibile varietà di protesi, diverse per forma e grandezza. Insieme all’aumento di volume e tono, è possibile così conseguire un risultato che rispetti la psicologia e la sensualità della donna. Il chirurgo plastico deve essere capace di rispettare i desideri della paziente, ma anche di consigliarla in modo obiettivo.

Ad esempio suggerire un seno androgino ad una ragazzina dal fascino discreto, un seno più rotondo e aggressivo ad una show girl, pieno ma morbido ad una professionista.

L’aumento del seno è un intervento importante sotto tutti i profili. Va effettuato rigorosamente in cliniche e ospedali specializzati, in anestesia locale o generale dopo una accurata valutazione dello stato di salute della paziente ed una visita pre-operatoria con l’anestesista.

La protesi viene inserita al di sotto del muscolo pettorale, specialmente se il torace è magro e il seno piccolo, perché viene coperta da più tessuto e quindi il risultato è molto naturale. Inoltre in questo modo l’aspetto del tessuto mammario non viene modificato: condizione utile in eventuali successivi indagini radiologiche o visite di controllo.

L’intervento dura dai 40 minuti ad un’ora, a seconda se si tratta di un semplice aumento di un seno piccolo o si debba invece associare anche un sollevamento. È prevista solo una notte di ricovero in clinica, poi si possono riprendere le normali attività lavorative e sociali.

Unica limitazione: due settimane di astinenza da attività fisico-sportiva intensa. Dopo l’aumento del seno si può allattare e le protesi durano a vita, cioè non vanno più cambiate salvo rari ma possibili reazioni dell’organismo,
che possono portare negli anni a un indurimento del seno. Le protesi oggi più utilizzate sono quelle riempite di gel coesivo di silicone, che anche in caso di rottura non fuoriesce dall’involucro esterno.

Diffidate sempre dei prezzi molto bassi, sinonimo di materiali protesici scadenti o strutture sanitarie di basso livello, quindi poco sicure. E affidatevi sempre a specialisti in Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica (www.sicpre.org) per una chirurgia estetica sicura

A CIASCUNA IL SUO

Rotonde a basso profilo: nei casi di aumento lieve e sollevamento di un seno sceso (dopo dimagrimento o gravidanze). Richiesto raramente.

Rotonde ad alto profilo: effetto arrogante, deciso. Riempie moltol’area superiore del seno. Effetto un po’ finto ma molto richiesto
dalle ragazze tra i 20 e i 25 anni e dalle over 40 in carriera.

Anatomiche (a goccia): si possono avere in proiezione media, discrete. E a proiezione alta: l’effetto è quello di un seno morbido, latino, non alto, ma sexy. Si usa anche per i seni molto rilasciati, volendo raggiungere un compromesso tra forma e volume migliori senza cicatrice verticale della mastopessi .

A goccia a proiezione altissima: indicate per le ragazze molto alte e seno inesistente oppure per i seni dalla attaccatura bassa. Oppure a chi vuole un seno “esagerato”: non per tutte, vanno sapute portare.

Leggi l’articolo completo